Bando Acquacoltura – II Avviso

Approvato con D.G.R. n. 498 del 17 luglio 2020 e pubblicato sul B.U.R. n. 72 del 1 agosto 2020 il Secondo Avviso Misura 2.48 “Investimenti produttivi destinati all’acquacoltura (art. 48 par 1, lett. a), b), c), d), f), g), h), e k) del Reg. (UE) n. 508/2014 e s.m.i.

La misura intende promuovere la competitività delle piccole e medie imprese attraverso investimenti produttivi destinati all’acquacoltura. Potranno accedere alle agevolazioni previste le imprese acquicole – Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI).

La dotazione finanziaria complessiva è pari ad € 600.000 suddivisa per le seguenti sottomisure:

  • Sottomisura 1- art. 48 – lett. a–b–c–d–f–g: € 546.223,00;
  • Sottomisura 2 – art. 48 – lett. k: € 53.777,00;

I progetti dovranno avere una spesa pubblica minima e massima così ripartita:

Sottomisura 1: minima di 25.000,00 Euro e massima 250.000,00;
Sottomisura 2: minima di 15.000,00 Euro e massima 50.000,00.

Per la Sottomisura 1 sono ritenuti ammissibili a contributo i seguenti interventi:
a) investimenti produttivi nel settore dell’acquacoltura;
b) la diversificazione della produzione dell’acquacoltura e delle specie allevate;
c) l’ammodernamento delle unità di acquacoltura, compreso il miglioramento delle condizioni di lavoro e di sicurezza dei lavoratori del settore dell’acquacoltura;
d) miglioramenti e ammodernamento connessi alla salute e al benessere degli animali, compreso l’acquisto di attrezzature volte a proteggere gli allevamenti dai predatori selvatici;
f) investimenti destinati a migliorare la qualità o ad aggiungere valore ai prodotti dell’acquacoltura;
g) il recupero di stagni o lagune di acquacoltura esistenti tramite la rimozione del limo o investimenti volti a impedire l’accumulo di quest’ultimo.


Per la Sottomisura 2 sono ritenuti ammissibili a contributo i seguenti interventi:
i) l’aumento dell’efficienza energetica e la promozione della conversione delle imprese acquicole verso fonti rinnovabili di energia.

Scadenza. Le domande di contributo, redatte secondo le modalità previste dall’art. 3 dell’Avviso, devono essere inviate entro 60 giorni dalla data di pubblicazione sul B.U.R.

Allegati

Avviso Pubblico Misura 2.48

Allegato A Domanda di Sostegno

Allegato B Relazione Tecnica Progettuale

Allegato C Attestazione Capacità Finanziaria

Allegato D Dichiarazione Sostitutiva Antimafia

Allegato E Dichiarazione sostitutiva

Allegato F Richiesta Liquidazione Anticipo

Allegato G Richiesta Liquidazione Sal

Allegato H Richiesta Liquidazione Saldo

Allegato I Dichiarazione di Intenti

Allegato L Atto Costitutivo

Allegato M Schema Garanzia

Faq

1

D: per una ditta che si occupa di allevamento di trote, è ammissibile l’acquisto di un automezzo (camion) con apposite vasche, necessarie al trasporto dei pesci vivi?

R. La spesa è ammissibile se rientra tra  “gli investimenti relativi al commercio al dettaglio svolto nell’azienda quanto tale commercio formi parte integrante dell’impresa di acquacoltura” nonché tra le “spese per il miglioramento delle condizioni d’igiene e sanitarie”  come riportato tra le spese ammissibili del bando par. 6

2

D:  l’allegato B deve essere firmato da un tecnico con particolari abilitazioni o può essere redatto da agronomi, commercialisti, ingegneri?

R: L’allegato B è difatti una sintesi di progetto esecutivo pertanto deve essere firmato dal tecnico abilitato che ha redatto il progetto esecutivo .

Pin It on Pinterest