[SNAI] Misura 7.6 Investimenti per restauro e riqualificazione del patrimonio culturale e naturale del paesaggio rurale e dei siti – Avviso Speciale Area Interna Montagna Materana

AVVISO LEGALE: L’unico testo ufficiale e definitivo è quello pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata (BURB) a mezzo stampa, che prevale in casi di discordanza. La riproduzione dei testi forniti nel formato elettronico è consentita purché venga menzionata la fonte, il carattere non autentico e gratuito. I Testi sono disponibili agli utenti al solo scopo informativo. La raccolta, per quanto vasta, è frutto di una selezione redazionale. L’Autorità di Gestione del Psr Basilicata, non è responsabile di eventuali errori o imprecisioni, nonché di danni conseguenti ad azioni o determinazioni assunte in base alla consultazione del portale.


Misura 7  Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali;

Sottomisura 7.6: Investimenti relativi alla manutenzione, al restauro e alla riqualificazione del patrimonioculturale e naturale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico;

Obiettivo:

Gli investimenti di cui al presente bando rientrano tra le operazioni individuate dall’Aree Interna “Montagna Materana“ inerenti investimenti coerenti con la Strategia S.N.A.I. finalizzati ad incrementare le condizioni di attrattività dei territori rurali con evidenti ricadute positive sull’economia rurale e sulla qualità della vita delle comunità residenti

Dotazione finanziaria: € 1.800.000,00

Localizzazione: Area Interna SNAI denominata “MONTAGNA MATERANA”, comuni: Accettura, Aliano, Cirigliano, Craco, Gorgoglione, Oliveto Lucano, San Mauro Forte, Stigliano.

Beneficiari:

Amministrazioni comunali riferite agli ambiti amministrativi del precedente articolo. Qualora la proposta sia elaborata da comuni in forma associata, l’istanza andrà presentata dall’amministrazione capofila.

Condizioni di ammissibilità:

I potenziali beneficiari dovranno presentare un progetto, almeno allo stadio di Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica, e rispondere, al momento del rilascio sul SIAN della domanda di sostegno, ai seguenti requisiti:

  • titolarità del bene e/o delle aree di intervento
  • presentazione di un programma di valorizzazione, secondo quando indicato nell’Allegato 1;
  • connotazione dell’intervento come investimento di piccola scala, nel limite massimo di €400.000,00

 Progetti e Spesa Ammissibile:

PROGETTI:

  • Ristrutturazione, ripristino, adeguamento funzionale di aree e manufatti, anche sottoposti a vincolo come da D. Lgs. n. 42/2004 e ss. mm. ii., legati all’identità rurale, purché connessi ad un progetto di valorizzazione, anche in relazione alla realizzazione/adeguamento di istituzioni documentarie;
  • Musei e centri espositivi, comprensivi dei costi di allestimento;
  • Recupero di piccole strutture rurali ad uso collettivo collegate all’identità rurale: corti, fontane, pozzi, lavatoi, forni, jazzi (ricoveri temporanei per bestiame), casini (costruzioni rurali generalmente a due piani fuori terra), cappelle, mulini.

Gli investimenti non dovranno generare entrate nette consistenti a favore del beneficiario e dovranno essere aperti alla piena fruizione pubblica.

SPESE:

Per la realizzazione degli interventi di cui sopra saranno ammesse le seguenti tipologie di spese:

  • Spese per lavori relativi a opere edili e strutturali legate a ristrutturazione, ripristino ed adeguamento funzionale di aree e manufatti, nonché di piccole strutture rurali quali corti, fontane, pozzi, lavatoi, forni, jazzi casini cappelle, mulini;
  • Spese per impianti, attrezzature ed arredi, solo se funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • Spese generali, quali spese tecnico – progettuali, direzione lavori, consulenze agronomiche, geologiche ed ambientali, costi per rilascio di autorizzazioni e nulla osta fino al 10% della spesa ammessa. Tale valore potrà essere portato al 12% solo per interventi relativi a manufatti vincolati ex D. Lgs. 42/2004 e ss. mm. ii.
  • Cartellonistica obbligatoria fino ad un massimo di € 500,00.

Il Quadro Economico di progetto potrà prevedere un accantonamento di spese per imprevisti, nella misura massima del 4% del costo progettuale

Forma e intensità dell’aiuto:

Il massimale progettuale è pari ad € 400.000,00 (IVA inclusa)

In contributo sarà concesso in conto capitale, con una intensità di aiuto pari al 100% dell’investimento ammesso

 Modalità di presentazione della domanda:

La presentazione della domanda di partecipazione al presente bando si distingue nelle seguenti 2 fasi:

RILASCIO DELLA DOMANDA DI SOSTEGNO SUL PORTALE SIAN

La domanda di sostegno deve essere rilasciata a SIAN entro 60 (sessanta) giorni consecutivi a far data dalla pubblicazione sul BURB del presente Bando. Qualora il giorno di scadenza cada in un festivo o prefestivo, la scadenza è automaticamente prorogata al primo giorno lavorativo successivo.

SCADENZA 1 GIUGNO 2020

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURE

ENTRO 5 (cinque) GIORNI consecutivi far data dalla precedente scadenza il beneficiario deve, candidare la domanda di partecipazione, corredata da tutta la documentazione (cfr. art. 11). In caso di spedizione fa fede il timbro postale. Nel caso il giorno sia un festivo o prefestivo vale quanto già previsto sopra.

I recapiti per l’invio della documentazione sono i seguenti:

  • Invio ordinario o consegna a mano: Dipartimento Politiche Agricole e Forestali – Ufficio Autorità di Gestione – Via Vincenzo Verrastro, 10 – 85100 – POTENZA
  • Invio con PEC: snaipsrbas@pec.regione.basilicata.it

 

Responsabile di misura: dott. Vittorio Restaino

tel.: 0971668660 mail: adg.psr@regione.basilicata.it

Responsabile del procedimento: ing. Paolo De Nictolis

tel.: 0971668699 mail: paolo.denictolis@regione.basilicata.it

 

Riferimenti normativi:

Delibera Giunta Regionale n. 209 del 27 marzo 2020 Bando speciale Area interna materana

Bollettino ufficiale n.: 31 del 1 aprile 2020

Delibera di Giunta Regionale

Allegati:

Bando

Ultimo aggiornamento 12 maggio 2020, ore 10:33

Pin It on Pinterest