Bando Misura 7.2: Realizzazione di impianti pubblici per la produzione di energia da fonti rinnovabili

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IN AVVISI E BANDI PUBBLICI DELLA REGIONE BASILICATA

Misura 7: Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali;

Sottomisura 7.2: Realizzazione di impianti pubblici per la produzione di energia da fonti rinnovabili;

Obiettivo: Favorire l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia;

Dotazione finanziaria: € 2.447.321,00;

Localizzazione: La sottomisura si applica su tutto il territorio regionale, con priorità nelle aree D e C. Nei capoluoghi la sottomisura non si applica nei centri storici;

Beneficiari: Comuni singoli o associati, Enti Gestori di Aree Protette, Consorzio di Bonifica;

Condizioni di ammissibilità: Gli investimenti non dovranno avere una finalità economica, quanto quella di migliorare le condizioni ambientali e ridurre gli oneri di consumo energetico per i beneficiari. Gli impianti dovranno essere a servizio esclusivo di utenze pubbliche;

Interventi ammissibili:

  • Spese per opere edili e impiantistiche, realizzazione di piattaforme di stoccaggio, strettamente necessarie e connesse all’istallazione e al funzionamento degli impianti;
  • Spese per l’acquisto e messa in opera di impianti a servizio pubblico destinati alla produzione di energia, fino a 1 MW di potenza nominale complessiva, da fonti rinnovabili (biomassa, eolico e solare). Sono altresì ammissibili le spese per le reti di teletermia di distribuzione del calore generato dall’impianto;
  • Spese per la realizzazione o adeguamento (solo quando strettamente necessario) della viabilità di accesso agli impianti entro il limite del10% delle spese ammissibili;
  • Spese generali, quali spese tecnico-progettuali, direzione dei lavori, consulenze agronomico-forestali, geologiche ed ambientali, costi per il rilascio delle autorizzazioni e nulla osta, sino al 10% delle spese ammissibili. Tale importo è comprensivo delle spese per la cartellonistica obbligatoria sino ad un massimo di € 250,00;

 

Forma e intensità dell’aiuto:
Il sostegno è concesso in forma di contributo in conto capitale, l’intensità dell’aiuto è pari al 100% dei costi ammissibili

Massimali delle spese ammissibili a finanziamento:

Saranno ammessi interventi con importi iva inclusa, ove eleggibile, che vanno da un massimo minimo di € 20.000,00, a un valore massimo di € 150.000,00 per progetti presentati da soggetti singoli o associazione di due enti. Qualora l’intervento è presentato da un’associazione costituita da più di due enti pubblici, il massimale progettuale ammonta a € 450.000,00

Modalità di presentazione della domanda:

Condizione necessaria per la presentazione della domanda di sostegno è la costituzione, ovvero l’aggiornamento, del Fascicolo Aziendale, di cui al D.P.R. n. 503/99.

La costituzione/aggiornamento del Fascicolo Aziendale deve essere eseguita prima della compilazione della domanda di sostegno sul SIAN, presso i Centri di Assistenza Agricola (CAA) convenzionati con l’Organismo Pagatore (AGEA).

La domanda di sostegno può essere compilata tramite CAA o da tecnici abilitati ai quali dovranno essere conferiti espliciti mandati

Rilascio della domanda sul portale SIAN entro 30 giorni dalla data di pubblicazione sul BURB del bando.

SCADENZA AL 16 DICEMBRE 2018

Presentazione della documentazione di cui al successivo art. 10, entro 45 dalla data di pubblicazione sul BURB del presente bando.

SCADENZA AL 31 DICEMBRE 2018

  • PEC al seguente indirizzo: 7-2@pec.regione.basilicata.it in uno o più file in formato PDF firmato digitalmente dal proponente, nel rispetto della vigente normativa in tema di amministrazione digitale (D. lgs. 82/2005 e ss.mm.ii.). Tutti gli elaborati progettuali a corredo della domanda per i quali è prevista la firma di un tecnico abilitato, prima di essere allegati elettronicamente alla domanda di sostegno, dovranno essere convertiti in formato PDF ed essere firmati dal tecnico con apposita firma digitale. Come oggetto della PEC dovrà essere indicata la dicitura: Bando sottomisura 7.2 – PSR Basilicata 2014-2020. Il testo della mail PEC deve indicare le informazioni anagrafiche del mittente;

 

  • Mediante raccomandata al seguente indirizzo: Regione Basilicata – Dipartimento Politiche Agricole e Forestali – Ufficio Economia, Servizi e Valorizzazione del Territorio Rurale – Via Vincenzo Verrastro, 10 – 85100 POTENZA. In tal caso, farà fede il timbro postale e sul plico dovranno essere ben visibili:
  1. a) Il mittente;
  2. b) La dicitura: Bando sottomisura 7.2 – PSR Basilicata 2014-2020 – Non aprire;

 

N.B. Nel caso di invio cartaceo, tutta la documentazione va presentata in duplice copia e su supporto informatico (CD ROM o Pennetta UBS)

Responsabile di misura: ing. Giuseppe Eligiato tel.: 0971668715 mail: giuseppe.eligiato@regione.basilicata.it

Responsabile del procedimento: dott. Matteo Porfidio tel.: 0971668700 mail: matteo.porfidio@regione.basilicata.it

Per informazioni e FAQ: ufficio.sviluppo.rurale@cert.regione.basilicata.it

Riferimenti normativi:

Bollettino ufficiale n.: 48/2018 del 16 novembre 2018

Delibera Giunta Regionale n. 146 del 9 novembre 2018

Allegati:

Bando

Allegato 1

Allegato 2

Pin It on Pinterest