Bando Misura 16.0 “Valorizzazione delle filiere agroalimentari”

Sottomisura 16.0: “Valorizzazione delle filiere agroalimentari”

Obiettivo: rafforzamento delle filiere esistenti in termini di competitività e sostenibilità, valorizzazione delle filiere produttive regionali più articolate e complesse rispetto alla filiera corta e e condivisione di uno o più obiettivi comuni esplicitati in un Progetto di Valorizzazione della Filiera (PVF) che gli imprenditori sottoscrivono e fanno propri.

Dotazione finanziaria: € 3.500.000,00.

Localizzazione: La presente sottomisura si applica su tutto il territorio regionale, in quanto rurale.

Beneficiari: partenariati già formalmente costituiti in forma giuridica (ATS, ATI, organizzazioni di produttori, associazioni di produttori agricoli, Consorzi o reti d’impresa) o che si impegnano a costituirsi successivamente all’approvazione della propria domanda di sostegno.

 Condizioni di ammissibilità

  • Il partenariato, se non già costituito, si impegna con atto formale sottoscritto da tutti i partecipanti e registrato all’Agenzia delle Entrate a costituirsi, in ATS, ATI, Organizzazione di Produttori, Associazione di produttori agricoli, Consorzio o rete d’impresa
  • Redazione del Business Plan On Line ISMEA secondo il format disponibile sul portale SIAN
  • Presentazione di un Progetto di Valorizzazione della Filiera (PVF) redatto secondo lo schema di cui all’applicativo http://filiere.basilicatapsr.it
  • Adozione di un Regolamento Interno tale da garantire la precisa attribuzione di ruoli e responsabilità tra i diversi soggetti
  • Costituzione di un partenariato che aggreghi almeno 10 (dieci) partner che assommino una significativa percentuale, per ogni comparto come da Bando, della PL regionale
  • Conferimento alla costituenda filiera di almeno il 70% della propria produzione

Spese/interventi ammissibili: Costi di esercizio della cooperazione compresi i costi di costituzione (spese amministrative e legali); costi connessi ad attività di animazione e trasferimento delle conoscenze; costi diretti dell’attuazione del Progetto di valorizzazione della filiera (export, commercializzazione, promozione), personale, divulgazione, formazione, spese tecnico-progettuali.

Forma e intensità dell’aiuto:

Contributo in conto capitale, con una intensità di aiuto del 100%, a copertura dei costi collegati alle azioni direttamente sovvenzionabili di cui all’Art. 3 – Obiettivi

Massimali delle spese ammissibili a finanziamento:

Comparto Massimale di contributo per l’intero PVF

(Sottomisure 16.0, 4.1, 4.2)

Massimale di contributo per singolo PVF per la Sottomisura 16.0 Massimale di contributo per singolo progetto Sottomisura 4.1 Massimale di contributo per singolo progetto Sottomisura 4.2
Cerealicoltura € 4.000.000 € 218.750 € 200.000 € 2.200.000
Ortofrutta € 4.000.000 € 218.750 € 200.000 € 2.200.000
Zootecnia da latte € 2.500.000 € 218.750 € 150.000 € 900.000
Zootecnia da carne € 2.500.000 € 218.750 € 150.000 € 830.000
Vitivinicoltura € 2.500.000 € 218.750 € 250.000 € 900.000
Olivicoltura € 2.500.000 € 218.750 € 200.000 € 780.000
Altre filiere agroalimentari € 2.500.000 € 218.750 € 150.000 € 780.000

Nel rispetto dei seguenti massimali di sottomisura e del numero massimo di PVF finanziabili per ogni comparto:

Comparto Dotazione finanziaria Sottomisura 4.1 Dotazione finanziaria Sottomisura 4.2 Numero massimo di PVF finanziabili
Cerealicoltura € 5.500.000 € 6.600.000 3
Ortofrutta € 5.500.000 € 6.600.000 3
Zootecnia da latte € 1.500.000 € 1.800.000 2
Zootecnia da carne € 1.400.000 € 1.680.000 2
Vitivinicoltura € 1.500.000 € 1.800.000 2
Olivicoltura € 1.300.000 € 1.560.000 2
Altre filiere agroalimentari € 1.300.000 € 1.560.000 2

Come presentare domanda: il soggetto capofila deve presentare la domanda a nome di tutti i partner e aggiornare il fascicolo aziendale con i CAA convenzionati con AGEA per l’ invio elettronico tramite SIAN

Rilascio della domanda sul portale SIAN e della proposta di Progetto di Valorizzazione della Filiera (PVF) tramite l’applicativo http://filiere.basilicatapsr.it: entro 150 (centocinquanta) giorni consecutivi a far data dalla pubblicazione sul BURB; 8/01/2018

Presentazione della documentazione entro 165 giorni (23/01/2018) da inviare all’indirizzo:
filiere@pec.regione.basilicata.it in uno o più file in formato PDF firmato digitalmente dal soggetto proponente con oggetto: Bando sottomisura 16.0 – Valorizzazione delle Filiere Agroalimentari – Non aprire.

In alternativa, nei casi previsti dalla legge, è concesso raccomandata A/R all’indirizzo: Regione Basilicata – Dipartimento Politiche Agricole – Ufficio Autorità di Gestione PSR Basilicata – Via Vincenzo Verrastro, 10 – 85100 POTENZA

Responsabile di Procedimento per informazioni e FAQ: Paolo De Nictolis

Bollettino ufficiale: 30/2017

DGR n. 869 del 4 agosto 2017

FAQ:

X

Pin It on Pinterest

X