Bando Misura 6.2 Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per attività extra-agricole nelle zone rurali

AVVISO LEGALE: L’unico testo ufficiale e definitivo è quello pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata (BURB) a mezzo stampa, che prevale in casi di discordanza. La riproduzione dei testi forniti nel formato elettronico è consentita purché venga menzionata la fonte, il carattere non autentico e gratuito. I Testi sono disponibili agli utenti al solo scopo informativo. La raccolta, per quanto vasta, è frutto di una selezione redazionale. L’Autorità di Gestione del Psr Basilicata, non è responsabile di eventuali errori o imprecisioni, nonché di danni conseguenti ad azioni o determinazioni assunte in base alla consultazione del portale.


Misura 6: Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese;

Sottomisura 6.2: Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per attività extra-agricole nelle zone rurali;

Obiettivo:
Favorire la diversificazione in attività extra-agricole, con specifico riferimento ai settori di seguito elencati:
a) Servizi innovativi relativi alla persona;
b) Servizi innovativi nel campo della comunicazione e marketing;
c) Artigianato;
d) Trasporti;
e) Commercio di prodotti non agricoli (ovvero non inclusi nell’Allegato 1 del Trattato);
f) Ristorazione
g) Turismo rurale;
h) Costruzione, ricostruzione o creazione di laboratori, locali e strutture per varie attività come la riparazione di macchinari ecc..; produzione e/o trasformazione di merci e materiali non agricoli;
i) Trasformazione e commercializzazione di beni i cui prodotti finali (qualsiasi tipo di output) sono prodotti non-agricoli, ovvero non compresi nell’Allegato I del Trattato;
j) Fornitura di servizi a tutti i settori economici, inclusa l’agricoltura e la silvicoltura, o alla popolazione rurale;
k) Attività ITC, attività elettroniche computer-based e di e-commerce.

Dotazione finanziaria: € 5.600.000,00

Forma e intensità del sostegno:
Si applica il regime “de minimis” di cui al Reg. 1407/2013 e ss.mm.ii. Il sostegno, pari ad € 40.000,00, è concesso in conto capitale quale aiuto allo start-up

Localizzazione: 
Provincia di Potenza:
Abriola, Albano di Lucania, Anzi, Armento, Balvano, Banzi, Brindisi Montagna, Calvello, Calvera, Campomaggiore, Cancellara, Carbone, Castelgrande, Castelluccio Superiore, Castelmezzano, Castelsaraceno, Castronuovo di Sant’Andrea, Cersosimo, Chiaromonte, Episcopia, Fardella, Gallicchio, Ginestra, Grumento Nova, Guardia Perticara, Laurenzana, Maschito, Missanello, Montemilone, Montemurro, Nemoli, Noepoli, Pescopagano, Pietrapertosa, Rapone, Ripacandida, Roccanova, Ruvo del Monte, San Chirico Nuovo, San Chirico Raparo, San Costantino Albanese, San Martino d’Agri, San Paolo Albanese, San Severino Lucano, Sant’Angelo Le Fratte, Sarconi, Sasso di Castalda, Savoia di Lucania, Spinoso, Teana, Terranova di Pollino, Trivigno.

Provincia di Matera:
Aliano, Calciano, Cirigliano, Colobraro, Craco, Garaguso, Gorgoglione, Oliveto Lucano, San Giorgio Lucano, San Mauro Forte, Valsinni.

Sono inoltre ammissibili i Comuni di Accettura, Forenza e Vaglio di Basilicata che, in base ai dati ISTAT al 01.01.2019, registrano una popolazione residente inferiore a 2.000 abitanti.

Condizioni di ammissibilità:
L’accesso alla presente sottomisura è consentito a condizione che siano soddisfatti i seguenti requisiti:
1. Iscrizione dell’attività extra-agricola alla CCIAA alla data di presentazione della domanda di sostegno;
2. La partita iva dell’attività extra-agricola è stata aperta da non più di sei mesi a far data dal rilascio della domanda di sostegno sul portale SIAN, a pena di esclusione;
3. Il Codice Ateco associato alla partita IVA dell’attività extra-agricola rientra tra quelli di seguito riportati:
– Sezione C – Attività manufatturiere  [limitatamente al codice 10.7 e sottocodici, al codice 10.8 e sottocodici ed al codice 11.0 e sottocodici];
– Sezione G – Attività Commercio, [limitatamente al Codice 47.0 e sottocodici];
– Sezione H – Trasporto e magazzinaggio, [limitatamente ai codici trasporto passeggeri];
– Sezione I – Attività di servizi di alloggio e ristorazione;
– Sezione J – Servizi di Informazione e Comunicazione;
– Sezione M – Attività professionali scientifiche e tecniche;
– Sezione N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese;

– Sezione Q – Sanità ed assistenza sociale [limitatamente al Codice 87.3 e relativi sottocodici e al codice 88 e relativi sottocodici];
– Sezione R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;
– Sezione S – Altre attività di servizi;
– Sezione T – Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico; produzione di beni e servizi indifferenziati per uso proprio da parte di famiglie e convivenze.

Sono altresì ammissibili, anche al fine di garantire i punteggi di cui alle attività indicate nella DGR 1265/2012 (cfr. art. 10) i seguenti codici ATECO: 23.41; 13.10; 17.2; 25.99.30; 16.29.19; 32.1; 15.1; 23.1; 23.7 e 90.03.02 (quest’ultimo solo se riferito ad attività di restauro dei materiali di cui ai precedenti codici ATECO).

4. L’attività extra-agricola ha sede legale in uno dei comuni di cui al precedente Art. 4;
5. Presentazione del Piano Aziendale (PA – Allegato 1) contenente:
5.1 La situazione di partenza della persona o della piccola impresa extra-agricola che chiede il sostegno;
5.2 Le azioni previste per lo sviluppo dell’attività extra-agricola.

Modalità di presentazione della domanda:
• Domanda di sostegno deve essere rilasciata a SIAN entro 45 giorni consecutivi a far data dalla pubblicazione sul BURB n. 34

SCADENZA PROROGATA AL 6 DICEMBRE 2019, ORE 14:00

• Inserimento della domanda sulla piattaforma SIA-RB:

SCADENZA ENTRO CINQUE GIORNI consecutivi a far data dalla data di rilascio della domanda di sostegno a SIAN, il beneficiario deve, a pena di esclusione, candidare la domanda di partecipazione, corredata da tutta la documentazione richiesta ed elencata nel successivo art. 13, attraverso la piattaforma informatica “SIAR-RB”, (ed inderogabilmente entro le ore 17:00 dell’ultimo giorno)

CLICCA PER ACCEDERE

AGGIORNAMENTI NOTIZIE

5.11.2019 Misura 6.2, proroga scadenza Leggi qui

28.10.2019 Misura 6.2, 30/10 presentazione a Gorgoglione Leggi qui

22.10.2019 Misura 6.2, Annullato incontro Accettura del 23/10 Leggi qui

15.10.2019 Misura 6.2, Aree rurali, incontri presentazione del bando Leggi qui

10.10.2019 Calendario incontri territoriali Leggi qui

9.10.2019 Avviso sulla formulazione dei quesiti (FAQ) Leggi qui

30.9.2019 Misura 6.2, pubblicate le FAQ Leggi qui

Contatti:

Responsabile di misura: dott. Vittorio Restaino
tel.: 0971668660 mail: adg.psr@regione.basilicata.it

Responsabile del procedimento: dott.ssa Lucia Triani
tel.: 0971668739 mail: lucia.triani@regione.basilicata.it

Assistenza tecnica SIA-RB [orario 9/14 – 15/18]
tel.: 0971668051, 0835284273 mail: siarb@assistenza.regione.basilicata.it

LEGGI LE FAQ: Per informazioni e chiarimenti sul presente bando è possibile inoltrare quesiti esclusivamente attraverso la specifica Sezione nella piattaforma informatica SIA-RB

Riferimenti normativi:

Bollettino ufficiale n.: 34/2019 del 23 settembre 2019

Delibera Giunta Regionale n. 760 del 23 ottobre 2019 Integrazione e proroga

Delibera Giunta Regionale n. 608 del 12 settembre 2019 Approvazione Avviso Pubblico

Allegati:

Bando v2

Bando [NON VIGENTE]

Allegato 1 – Schema di Piano Aziendale [File word]

Allegato 2 – Comunicazione di avvio del PA [File word]

Allegato 3 – Dichiarazione de minimis [File word]

Allegato 4 -Schema di domanda di partecipazione [File word]

Classificazione delle attività economiche ATECO 2007

Ultimo aggiornamento 7 novembre 2019, ore 8:45

 

Pin It on Pinterest