Bando sottomisura 8.5 Investimenti diretti ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”

AVVISO LEGALE: L’unico testo ufficiale e definitivo è quello pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata (BURB) a mezzo stampa, che prevale in casi di discordanza. La riproduzione dei testi forniti nel formato elettronico è consentita purché venga menzionata la fonte, il carattere non autentico e gratuito. I Testi sono disponibili agli utenti al solo scopo informativo. La raccolta, per quanto vasta, è frutto di una selezione redazionale. L’Autorità di Gestione del Psr Basilicata, non è responsabile di eventuali errori o imprecisioni, nonché di danni conseguenti ad azioni o determinazioni assunte in base alla consultazione del portale.


Sottomisura 8.5: “Investimenti diretti ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”.

Obiettivo: valorizzazione in termini di pubblica utilità delle aree forestali della zona interessata o al rafforzamento della capacità degli ecosistemi di mitigare i cambiamenti climatici, senza escludere eventuali benefici economici a lungo termine

Dotazione finanziaria: € 12.000.000,00
Localizzazione:
 tutto il territorio regionale
Beneficiari: persone fisiche, silvicoltori pubblici e privati o loro consorzi, altri enti pubblici e privati o loro consorzi, che alla data di presentazione della domanda di sostegno risultino proprietari e/o gestori/conduttori dalle superfici forestali dell’intero territorio regionale

Condizioni di ammissibilità:

  • Per i beneficiari:

Essere in possesso di titoli idonei dell’area d’intervento e riportati sul fascicolo aziendale:
Di non aver ottenuto altri finanziamenti per la superficie forestale interessata al sostegno
Di possedere il fascicolo elettronico aziendale costituito
Di non aver presentato, in forma singola e/o associata, più di una istanza a valere sul presente Bando

  • Per gli interventi:

Rispetto dei limiti di spesa minima ammissibile
Sostegno subordinato alla presenza di un piano di gestione per superficie boscata superiore a 100 ettari
Interventi con validità straordinaria “Una tantum”
Uso di materiale conforme alle norme
Gli interventi selvicolturali devono essere a macchiatico negativo e supportati da un progetto di taglio

Spese/interventi ammissibili:

  • Recupero delle capacità di rinnovazione degli ecosistemi forestali sensibili
  • Taglio ed esbosco di piante morte, deperienti o danneggiate da avversità
    Eliminazione di specie alloctone e invasive
  • Interventi selvicolturali come ripuliture, sfolli e diradamenti a carico di popolamenti forestali
  • Conversione di boschi cedui invecchiati in cedui composti o formazioni naturaliformi miste aperte
  • Interventi volti al miglioramento dei castagneti, non da frutto e in attualità di coltura
  • Valorizzazione in bosco di specie forestali nobili, rare, sporadiche e di alberi monumentali
  • Mantenimento e/o ripristino, per la tutela di habitat, ecosistemi, biodiversità e paesaggio
  • Ripristino e restauro degli ecosistemi forestali degradati
  • Realizzazione e/o ripristino della rete di accesso al bosco per il pubblico, ed in particolare sentieristica e viabilità minore
  • Realizzazione e/o il ripristino della rete di accesso al bosco per il pubblico, ed in particolare su sentieri e viabilità minore
  • Installazione di cartellonistica e segnaletica informativa, piccole strutture ricreative, rifugi e punti ristoro attrezzati, punti informazione, punti di osservazione, all’interno delle aree attrezzate ad uso pubblico o lungo la rete di accesso al bosco
  • Interventi selvicolturali finalizzati alla valorizzazione di particolari aspetti botanici, naturalistici e paesaggistico-ambientali delle formazioni forestali con funzione ricreativa, protettiva o naturalistica.

Forma e intensità dell’aiuto:
L’aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale. L’importo del contributo è commisurato ai costi sostenuti e regolarmente approvati ed è pari al 100% della spesa ammessa per il beneficiario pubblico ed all’80% per il beneficiario privato.  Nel caso di beneficiario in forma associata mista pubblico-privata, l’importo del contributo è pari all’80% della spesa ammessa. Ai fini dell’ammissibilità delle domande di aiuto, la spesa ammissibile deve essere pari o superiore ad € 50.000, fino ad un importo massimo di € 1.800.000,00.

Come presentare domanda: rilascio della domanda sul portale SIAN: entro 45 gg a far data dalla pubblicazione sul BUR del presente avviso. (25 settembre 2017).

PROROGA AL 13 OTTOBRE 2017

Presentazione della documentazione a mezzo PEC: entro 60 gg a far data dalla pubblicazione sul BUR del presente avviso ufficio.foreste.tutela.territorio@cert.regione.basilicata.it
In alternativa
, nei casi previsti dalle norme vigenti, è concesso l’invio mediante raccomandata A/R all’indirizzo: Regione Basilicata – Dipartimento Politiche Agricole e Forestali – Ufficio Foreste e tutela del territorio – Via Vincenzo Verrastro, 10 – 85100 POTENZA.

Inserire la dicitura: Bando Sottomisura 8.5 Investimenti diretti ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali” e la dicitura “NON APRIRE”.

Responsabile di Misura per informazioni e FAQ: Giuseppe Eligiato

Leggi le FAQ

Riferimenti amministrativi:

Bollettino ufficiale n. 30/2017

Determinazione Dirigenziale n. 172 del 1 aprile 2020 Proroga scadenza concessione

Determinazione Dirigenziale n. 162 del 16 marzo 2018 Approvazione graduatoria definitiva

Delibera Giunta Regionale n. 870 del 4 agosto 2017 Approvazione bando

Allegati:

Bando

Ultimo aggiornamento 3 aprile 2018, ore 10:55

Pin It on Pinterest