“SPIC 2020 – Sportello Impresa formazione Continua” e ”Materia – Matera, Basilicata Investe in Apprendimento”: Domanda per il ricorso alla FAD

Con la DGR n. 326 / 2020 del Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca, in relazione alle misure atte a contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid19, è possibile consentire ai beneficiari dei finanziamenti degli avvisi pubblici “Spic 2020 – Sportello Impresa Formazione Continua” e “Materia – Matera/Basilicata investe in apprendimento” il ricorso della formazione a distanza (FAD) esclusivamente in modalità sincrona al fine di garantire la ripresa delle attività formative.

Pertanto i soggetti attuatori dei progetti formativi finanziati possono fare richiesta, secondo il modello predisposto e allegato alla DGR, di autorizzazione a riprendere e concludere le attività formative in modalità FAD.

L’autorizzazione si riferisce alle sole attività formative d’aula e non potrà sostituire laboratori, stage o formazione direttamente sul posto di lavoro.

Anche gli esami pubblici finali per il conseguimento dell’attestazione prevista dovranno essere svolti in presenza al termine dello stato di emergenza, differentemente dalle prove di verifica intermedie o finali che richiedono il solo rilascio dell’attestato di frequenza e che potranno essere svolte a distanza.

Il soggetto beneficiario garantirà, inoltre, l’utilizzo di sistemi di e-learning in grado di monitorare, tracciare o certificare la frequenza e l’attività  realizzata da ciascun utente, tutor e docente nel rispetto della normativa sulla privacy.

La richiesta di autorizzazione dovrà essere inoltrata a mezzo Pec all’indirizzo ufficio.formazione.continua@pec.regione.basilicata.it in cui sarà necessario indicare la piattaforma che si intende utilizzare e del supporto tecnologico per l’assistenza online e per la verifica dei risultati di apprendimento degli allievi.

Nel caso di modifiche alle informazioni indicate nel formulario di progetto, unitamente alla domanda, dovrà essere inviato il nuovo calendario didattico con i curricula vitae dei docenti.

La FAD sincrona dovrà essere documentata  per ogni giornata formativa con un’estrazione dati dalla piattaforma informatica dei log di sistema oltre che dalla consueta compilazione del foglio giornaliero del registro didattico già in uso e a cura del responsabile del corso o del tutor.

Quest’ultimo, firmato digitalmente dal docente e dal tutor  insieme alla griglia utenti estratta dalla piattaforma, dovrà essere inserito nel sistema informativo Sirfo 2014 entro e non oltre le ore 23.59 del giorno successivo al termine giornaliero della lezione.

Il soggetto beneficiario deve anche garantire all’Amministrazione regionale, per le funzioni di controllo, l’accesso alla piattaforma FAD e la consultazione dei riepiloghi dettagliati relativi agli accessi degli allievi, dei docenti e dei tutor.

Download

Pin It on Pinterest