Dark Skies: progetti dedicati ai cieli notturni e alla tutela della biodiversità

L’opportunità di Matera (Basilicata) come Capitale europea della Cultura 2019 sarà utile per conseguire un cambiamento politico nella regione e come base per la comunicazione e diffusione dei risultati del progetto.
Il programma Matera 2019, infatti, include un gruppo di progetti intitolato Dark Skies, dedicato ai cieli notturni, all’astronomia e alla luce inquinamento.

Il gruppo di progetti intende evidenziare la bellezza e l’importanza dei cieli bui nella zona, ma anche mobilitare la comunità regionale per contribuire a una protezione duratura di questa qualità. Inoltre, mira a implementare nuovi modelli di innovazione sociale e occupazione collegati turismo, promozione e definizione di prodotti turistici diversi e sostenibili lavorando con cittadini e turisti. Grazie a questo tipo di nuovi processi, le persone non lo sono solo “utenti” ma fanno parte del processo di progettazione per apprendere l’importanza della luce, i suoi effetti sul paesaggio, sulla biodiversità e sul benessere e sperimentando la bellezza e la magia di un’atmosfera con il cielo scuro.

Quattro parchi naturali coprono buona parte del territorio della Basilicata, compresi importanti habitat di uccelli migratori, mentre la popolazione è concentrata nelle città di Matera, Potenza e città minori.
La Basilicata è una delle regioni “più buie” in Italia (www.lightpollutionmap.info) ma ancora la qualità della luce e la sua distribuzione si scontrano con la biodiversità e i valori della natura dei parchi qui presenti. In particolare per le città (come Matera) e gli insediamenti che si affacciano sulle aree naturali.

I valori dell’inquinamento luminoso sono molto diversi in tutta la regione: la maggior parte del
il territorio è esposto a un basso livello di emissione luminosa (da 0 a 0,4 W / m2), nelle piccole città i valori vanno da 6 a 20 e nei centri più grandi è più di 40 W / m2.

In generale si può dire che il problema principale relativo all’inquinamento luminoso non è l’alto valore di radianza in tutta la regione, ma piuttosto la qualità della luce e la sua distribuzione che si scontra con la necessità di preservare la biodiversità e gli aspetti naturali della Basilicata.

 

Un pensiero riguardo “Dark Skies: progetti dedicati ai cieli notturni e alla tutela della biodiversità

  • 13 dicembre 2017 in 12:03
    Permalink

    Ciao, questo è un commento.
    Per iniziare a moderare, modificare ed eliminare commenti, visita la schermata commenti nella bacheca.
    Gli avatar di chi lascia un commento sono forniti da Gravatar.

I commenti sono chiusi